Sarkozy e Gheddafi: il libro denuncia “Avec les compliments du Guide”

il Canto delle Balene 120x60 Istituzionale

Sarkozy e Gheddafi: il libro denuncia “Avec les compliments du Guide”

 
 
Pochi dubbi e tante domande si hanno girando l'ultima delle 400 pagine di "Avec les compliments du Guide", il libro denuncia pubblicato il 18 ottobre scorso e firmato da Fabrice Arfi e Karl Laske, giornalisti investigativi di Médiapart.

Dopo quasi sei anni d'indagini, gli autori fanno luce sui rapporti che intercorrevano tra Mu'ammar Gheddafi e Nicolas Sarkozy, muovendo accuse anche avallate da documentazioni che lasciano ben intendere che dietro all'inatteso attacco militare del 2011, vi siano motivazioni lontane dalla versione ufficiale, retroscena che alla pre-uscita del libro, Le Monde ha definito nauseabondi.

Arfi e Laske, si sono interessati alla vicenda a partire dal 2012, a seguito delle dichiarazioni dell'ex capo dell'intelligence libica Abdallah Senoussi, cognato di Gheddafi e tra gli imputati del disastro aereo dell'89, quando il volo di linea UTA 772 diretto a Parigi, esplose dopo 46 minuti dal decollo provocando la morte di oltre 150 passeggeri e 14 membri dell'equipaggio.

Davanti alla Corte Penale Internazionale, Abdallah Senoussi affermò di essersi personalmente occupato di un trasferimento di 5 milioni di euro che da Tripoli, sarebbero giunti all'ombra della Torre Eiffel per sovvenzionare la campagna elettorale del futuro presidente francese.

Quando furono pubblicati i primi elementi, la notizia destò superficiale interesse e blanda incredulità, ma i due giornalisti, avvalendosi di testimonianze e materiale inedito hanno ricostruito l'intera vicenda, entrando nel dettaglio dei trasferimenti di fondi, dei quali, contrariamente a quanto una parte di stampa ha affermato, non c'è mai stata prova scritta, ma audio, oggi a quanto pare custodita da un collaboratore di Gheddafi, che sfuggito all'attacco avrebbe trovato rifugio in un altro stato africano.

Somme di denaro da consegnare appuntate nei quaderni appartenuti all'ex Primo Ministro libico Choukri Ghanem, finito annegato nel Danubio nel 2012. Al centro di tutto è ovviamente la figura di Ziad Takieddine, l'uomo che fu designato da Senoussi come corriere per la consegna dei milioni, versione da lui stesso confermata davanti alle telecamere di Médiapart, sostenendo di aver rilasciato tale somma recapitandola in tre occasioni, nelle prime due affidando parte del denaro all'allora Capo di gabinetto Claude Guéant per poi concludere, cedendo la rimanenza direttamente a Sarkozy.

Altro cardine dell'inchiesta, è l'ormai famosa nota dei servizi segreti dove venivano promessi altri 50 milioni di euro in favore del candidato all'Eliseo, non esiste prova dell'avvenuto deposito, ma la lettera è stata autenticata formalmente dai tribunali francesi.

Nel 2011 la Francia fu motrice di un intervento della NATO che sorprese chiunque, probabilmente anche lo stesso Gheddafi, considerando come era stato accolto in precedenza, tanto in Italia quanto in terra d'oltralpe.

Un rapporto idilliaco che andava sempre più sfaldandosi, fino a raggiungere il punto di non ritorno il 10 marzo del 2011, quando l'agenzia ufficiale JANA annuncia la rivelazione di «un segreto che porterà alla caduta di Sarkozy» e lo stesso giorno, il raìs libico in televisione dichiara: “Sono stato io ad aiutare Sarkozy a prendere il potere. Gli ho dato dei soldi prima che diventasse presidente”.

Un'affermazione che il colonnello Gheddafi ribadirà anche ad una giornalista di Le Figaro, che la renderà pubblica solo quattro mesi dopo: «Gli abbiamo dato i fondi necessari per vincere le elezioni in patria»

Le ragioni dell'azione militare che si concluse con la cattura e l'uccisione di Gheddafi - nonché provocando una concatenazioni di eventi, le cui conseguenze sono più che mai attuali - secondo gli autori di “Avec les compliments du Guide”, sono da ricercare nel timore che il dittatore libico, potesse rivelare qualcosa di troppo scomodo, «un segreto» che potrebbe andare oltre l'eventuale finanziamento della campagna elettorale.
 

 
 
 
 

Sarkozy e Gheddafi: il libro denuncia “Avec les compliments du Guide” ultima modifica: 2017-10-27T10:30:33+00:00 da L. Moggrini
Condividi...