Rototom Sunsplash

 

Rototom Sunsplash, dal 12 al 19 di agosto si riaprono le porte del più grande festival Reggae del mondo.

Era il lontano 1994 quando a Spilimbergo, in provincia di Pordenone fu organizzata una due giorni dedicata alla cultura giamaicana.

Dopo una parentesi ad Aprilia Marittima, nel 2000 il Rototom si sposta a Osoppo in provincia di Udine ed in pochi anni la manifestazione raggiunge una popolarità che va ben oltre le aspettative, considerando quanto la musica Reggae, espressione del movimento Rastafari, sia da sempre distante da logiche commerciali.
 
Rototom
 
Il festival diventa appuntamento annuale per giovani e intere famiglie provenienti da tutta Europa e negli anni, il palco del Rototom Sunsplash offrirà nomi che hanno scritto la storia del ritmo in levare e così Gladiators, Abyssinians, Mighty Diamonds, Pablo Moses fino ad arrivare a Capleton, Sizzla, Anthony B, Jah Mason, Terrus Riley e tanti altri.

Nel 2009, agli organizzatori viene mossa accusa di violazione della legge Fini-Giovanardi e di fatto, fra le polemiche sollevate da sostenitori e operatori turistici del luogo, la kermesse è costretta all'esilio. Ad accoglierla con tutti gli onori è Benicàssim, comune Valenciano che può già vantare il Festival International, tra i più rilevanti eventi d'Europa per la musica elettronica e indie.

Dalla prima edizione spagnola del 2010, il Rototom Sunsplash mostra una crescita costante, offrendo, come già avveniva in Italia, aree dedicate all'arte e agli spettacoli come il Rototom Circus e la Social Art Gallery e ancora approfondimenti e dibattiti con l'Africa come filo conduttore.

Il tema di questa 24°edizione, è infatti #CelebratingAfrica, celebrare l'Africa attraverso una serie di incontri e conferenze che si terranno al Social Forum del festival.

Tra questi, l'intervento degli attivisti e scrittori Firoze Madatally Manji e Rafael Crespo, autore del libro sul politico senegalese Mamadou Dia. Insieme affronteranno un tema quanto mai attuale e sul quale si fonda il destino dell'Africa, la difficoltà a sorgere di vere e forti democrazie.

Il giorno successivo, sarà la volta del Nobel per la Pace, Mohamed Ben Cheikh, membro del "Dialogo Nazionale Tunisino" che durante un convegno a Bari nel 2016, dichiarò che per vincere il terrorismo serve «dare dignità alle persone attraverso il lavoro», chiedendo aiuto anche all'Italia e aggiungendo che «a imbracciare le armi sono i disperati, non è solo una questione di religione».

L'ultimo incontro, sarà invece con Boniface Ofogo e Odile Sankara, scrittrice e sorella dell'indimenticato ex presidente del Burkina Faso, assassinato nell'ottobre del 1987, Thomas Sankara.
 
rototom sunsplash
 
Come ogni anno, l'edizione 2017 sarà degna della propria storia anche musicalmente.

Si parte dal Lion Stage, dove nomi del calibro di Joseph Cotton e Lutan Fyah si esibiranno con oltre 50 band, fra gruppi storici ed emergenti provenienti da ogni angolo del pianeta.
Passando poi per l'immancabile zona DanceHall dove si uniranno musica e danza, si arriva al Main Stage.

Mostri sacri come U-Roy, The Heptones, Mad Professor, Don Carlos, ma ancora Big Youth, Alpha Blondy, Steel Pulse, The Silverstones, fino a Toots & The Maytals, Youssuu Ndour e The Wailers sono solo alcuni dei protagonisti che esploderanno vibrazioni in un Rototom Sunsplash, che conferma essere una kermesse tra le più significative, capace ogni anno di accogliere centinaia di migliaia di persone, regalando loro musica e cultura, in un clima di pace ed armonia.
 
 
 
 

Rototom Sunsplash, dalla Spagna l’Onda Reggae ultima modifica: 2017-07-28T09:00:00+00:00 da iCdB
Condividi...

dal 12 al 19 di agosto 2017